G. Carducci 20, 52210 Rovinj-Rovigno - Tel.: +385/52/813-277 - E-mail: smsir@pu.t-com.hr

Lunedì, 22 Settembre 2014 00:00

22 settembre: giornata nazionale contro la violenza sulle donne

 

In occasione della giornata nazionale contro la violenza sulle donne (22 settembre 2014), le classi III liceo generale e III liceo linguistico, hanno preparato due pannelli espositivi, riguardanti l'argomento.

Durante l'ora di psicologia, con la prof.ssa Luana Poleis, i ragazzi hanno discusso e argomentato il tema, scrivendo quanto segue:

Lo stalking e la violenza sulle donne

Lo stalking è una serie di atteggiamenti che affliggono un'altra persona, perseguitandola e generandole stati di paura e ansia. Nella maggior parte dei casi le vittime sono donne, considerate dagli stalker come degli oggetti con i quali si può fare ciò che si vuole. Sono donne indifese, insicure, che subiscono sopprusi da parte dei mariti, compagni, ex fidanzati, uomini gelosi e con manie di grandezza, importanza e possesso. Purtroppo però, lo stalking, è un fenomeno molto frequente al giorno d'oggi. Le vittime vengono picchiate, offese, perseguitate, maltrattate e spaventate, motivo per il quale ogni quarta querela viene ritirata.

Questi atteggiamenti morbosi e spregevoli vengono spesso sottovalutati dalla società, che ignora il tutto, invece di denunciarlo.

I comportamenti aggressivi degli stalker sono la conseguenza di una mente instabile. Le violenze sono sfoghi di frustrazione accumulati durante la giornata, i quali vengono giustificati dalle vittime che se ne assumono la responsabilità (“Mi ha picchiata perché me lo meritavo“, “È stata colpa mia, non dovevo comportarmi così“...).

In molti casi gli aggressori si fanno perdonare dando più attenzioni alla vittima, riempiendola di regali, in cambio di violenze gratuite.

Tuttociò si riflette, nella maggior parte dei casi, anche sui figli, che subiscono dei traumi ingenti, crescendo in un ambiente violento e negativo.

Oggigiorno ci sono moltissime associazioni che aiutano le vittime, sia in campo giuridico che psicologico, ma la maggior parte delle donne non ha il coraggio di chiedere aiuto, per la paura di venir scoperte.

Quando l'uomo infierisce sulla donna, dimostra di essere una persona debole sotto ogni aspetto. Lo stalking va fermato.

                                                                                                                                            III liceo generale e linguistico

(Nicole Banko, Debora Mofardin, Gerta Đekić, Sintia Djerdj, Lucija Bosek, Alessia Petrović, Klas Medak, Lorentz Vail Žufič, Ruben Finderle, Anna Tonello)