Print this page
Martedì, 17 Maggio 2022 14:13

Le scienze della vela...

Presso la Scuola media superiore italiana di Rovinj - Rovigno è stata organizzata un’attività interdisciplinare assai innovativa intitolata “Le Scienze della vela” che fa parte del progetto PLS-matematica, dell'Università degli studi di Udine. Essa consiste in un ciclo di 3 lezioni e un'uscita in barca a vela.

La collaborazione con l’Università è stata avviata qualche anno fa su iniziativa della prof.ssa Virna Dalino Polo che ne è anche la coordinatrice.
Nei giorni 7 e 8 aprile 2022 i ragazzi delle classi III e IV liceo generale hanno attivamente partecipato a lezioni concernenti sia i problemi matematici relativi alla teoria della navigazione che a quelli posti dall’acquisizione di dati cinematici e della loro implementazione hardware e software.

Nelle lezioni teoriche, i docenti dell’Università di Udine Lorenzo Freddi e Ivan Scagnetto, hanno condotto i ragazzi attraverso le molteplici interazioni soprattutto tra informatica, scienza della navigazione, fisica e matematica.

Non dimentichiamo però che un conto è sapere, un conto è saper fare. Un buon timoniere non è necessariamente quello che conosce in modo esaustivo la trigonometria e la fluidodinamica. Parafrasando un famoso colonnello della Marina Reale britannica, Herbert George «Blondie» Hasler, «per quanto si approfondiscano i concetti e le analisi teoriche di aerodinamica e idrodinamica, le vele sembrano essere piuttosto ignoranti e refrattarie, e non rendersi conto fino in fondo di ciò che ci si aspetta da loro».

Infatti, per la parte del “saper fare”, l’attività si è conclusa in bellezza, all’insegna della matematica e della vela, i giorni 10 e 11 maggio 2022, quando le questioni teoriche e le procedure per l’acquisizione dei dati, il loro scaricamento e la loro conversione in vari formati, sono state vissute dai ragazzi direttamente in navigazione, sulla barca laboratorio del progetto Uniud sailing lab. Sono stati i docenti Lorenzo Freddi, Francesco Trevisan e Sergio Salvagno, quest’ultimo in vece di istruttore di vela, ad accompagnarli nella navigazione. Gli allievi si sono trasformati in giovani “skipper” e, con l’aiuto dei formatori, hanno sperimentato virate e strambate a bordo di una bellissima barca a vela. In chiave scolastica la barca a vela è un vero e proprio laboratorio interdisciplinare d’eccellenza, in quanto integra in sé materie disciplinari quali: GEOGRAFIA – CARTOGRAFIA - BIOLOGIA MARINA – STORIA – ASTRONOMIA – MATEMATICA – FISICA - SCIENZA DELLA NAVIGAZIONE.

Il progetto ha permesso agli allievi di assaporare l’effetto del vento sulle vele, l’emozione di stare al timone di una imbarcazione importante.

Con il progetto si vorrebbe estendere, in modo complementare a quanto fatto a scuola, la conoscenza della matematica e non solo e divulgare la cultura scientifica in genere.